Pacchetto Festival

Gli orchi

Les Ogres
2015 | 2 h 24 minAdatto a tutti gli spettatori con avvertimento

Il film che cerchi di vedere non possiede i diritti di diffusione nel paese in cui ti trovi

Lungometraggio 

Viaggiano di città in città, tendone sulle spalle e spettacolo a tracolla.
Nelle nostre vite apportano il sogno e il disordine. Sono degli orchi, dei giganti. Ne hanno mangiato di teatro e di chilometri.
Tuttavia l'arrivo imminente di un bambino e il ritorno di una vecchia amante fanno raffiorare le ferite che si credevano dimenticate. Che la festa cominci!
 


Visualizzare di più

Viaggiano di città in città, tendone sulle spalle e spettacolo a tracolla.
Nelle nostre vite apportano il sogno e il disordine. Sono degli orchi, dei giganti. Ne hanno mangiato di teatro e di chilometri.
Tuttavia l'arrivo imminente di un bambino e il ritorno di una vecchia amante fanno raffiorare le ferite che si credevano dimenticate. Che la festa cominci!
 

Ce film n'est pas disponible à l'achat à l'unité ni dans l'offre Pack Festival

Sottotitoli disponibili :
Tedesco | Inglese | Spagnolo | Francese | Italiano | Giapponese | Polacco | Portoghese | Russo

La visione dei film e dei sottotitoli è compatibile con la maggior parte dei tablet e dei telefoni cellulari recenti

Foto (10)

Diretto da :
Léa Fehner

Sceneggiatore:
Léa Fehner
Catherine Paillé
Brigitte Sy

Con :
Adèle Haenel
Marc Barbé
Lola Dueñas
François Fehner

Tutte le informazioni su  UniFrance.org

Su:

TRANSFUGE

Uno dei più esuberanti e dei più potenti film francesi visti negli ultimi tempi.

LE NOUVEL OBSERVATEUR

Sicuramente gli intellettuali, i conservatori, i preti, i sedentari, i fan da cinema congelato e gli abbonati alle sale col velluto rosso troveranno questi "orchi" troppo esuberanti, troppo rabelaisiani, troppo felliniani, troppo urlatori, troppo partigiani, troppo generosi. Li compiangiamo. Loro sono già morti mentre Léa Fehner è viva. Complimenti.

POSITIF

"Gli orchi" è una sfida permanente, una bella sorpresa nel paesaggio cinematografico francese.

STUDIO CINE LIVE

La loro maniera d'affrontare il dolore, di dire "merda!" alla morte affondando nell'eccesso e nella musica non puo' che scombussolare.

LES INROCKS

Un po' Renoir, un po' Pialat, un po' Cassavetes, un po' Kechiche, un po' Fellini e soprattutto molto Fehner.

VARIETY

La sceneggiatrice e regista Léa Fehner firma una movimentata immersione picaresca nella vita di una troupe di teatro melodrammatico.

Diretto da :
Léa Fehner

Sceneggiatore:
Léa Fehner
Catherine Paillé
Brigitte Sy

Con :
Adèle Haenel
Marc Barbé
Lola Dueñas
François Fehner

Tutte le informazioni su  UniFrance.org

Pacchetto Festival